Mug aurighi


1 - 1 di 12 risultati

Mug aurighi

Non disponibile

12,50

Prezzo IVA inclusa 



Aurighi 193-235 d.C., mosaico, 52 x 52 cm. Roma, Museo Nazionale Romano.


I mosaici decoravano il pavimento di una sontuosa villa, rinvenuta a Baccano (Roma), appartenente alla famiglia dell’imperatore Settimio Severo (193-211 d.C.) al 16° miglio della via Cassia. Vi sono raffigurati quattro aurighi con i rispettivi cavalli delle quattro fazioni del circo. I quattro cavalli rappresentati sono quelli di sinistra della quadriga, i più importanti e meglio addestrati alla cui prodezza è legato l’esito della gara Alle corse partecipavano quattro scuderie, “factiones”, una sorta di squadre da cui dipendeva l’intera organizzazione delle gare; esse comprendevano non solo aurighi, cavalli e carri ma anche medici, veterinari, tecnici dei carri, sarti, personale addetto alla bardatura dei cavalli ed all’incitamento degli aurighi. Ogni “factiones” era rappresentata da un colore dal significato simbolico: biancoinverno, verde-primavera, rossoestate, azzurro-autunno. Gli aurighi indossavano una tunica del colore della scuderia. Molto spesso gli aurighi erano schiavi giovanissimi o liberti e mediante queste gare i più bravi divenivano estremamente popolari, ricevendo compensi cospicui dalle factiones. Il premio per la vittoria nelle gare circensi consisteva in una palma e una borsa d’oro. I giochi venivano seguiti con grande partecipazione da un enorme pubblico. Il Circo Massimo di Roma, la più grande struttura sportiva di tutti i tempi, riusciva a contenere fino a 300.000 spettatori.

 

Prodotto completamente realizzato in Italia, utilizzabile nel microonde, lavabile in lavastoviglie.

Cerca anche queste categorie: mug, Museum shop
1 - 1 di 12 risultati